Sospensione cautelare -costituzionalità della norma - Foroeuropeo La_Professione_Forense_mini

430 visitatori e 55 utenti online

Sospensione cautelare -costituzionalità della norma

Sospensione cautelare -costituzionalità della norma È manifestamente infondata in rapporto all'art. 27 della Costituzione, la questione di legittimità costituzionale dell'art. 43 R.D.L. 27 novembre 1933, n. 1578, che prevede la sanzione disciplinare della sospensione cautelare dell'esercizio della professione. Infatti, la sospensione cautelare non viola la presunzione di non colpevolezza dell'imputato fino alla condanna definitiva, in quanto non costituisce una pena, ma soltanto una misura cautelare di carattere provvisorio, rimessa alla valutazione discrezionale del Consiglio dell'Ordine e intesa a tutelare il prestigio della professione forense, impedendone temporaneamente l'esercizio a chi si trova sottoposto a procedimento penale per rispondere di gravi reati. (C.N.F. 4 Maggio 1991, n. 85 - Pres. GRANDE STEVENS - Rel. CASALNUOVO - P.M. FEDELI (concl. conf.) - Rigetta ricorso contro decisione Consiglio Ordine Pistoia, 21 luglio 1989).

Stampa Email

eBook - manuali

Sospensione cautelare -costituzionalità della norma - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Sospensione cautelare -costituzionalità della norma - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati