Parere del Consiglio dell'ordineIn tema di liquidazione degli onorari

Parere del Consiglio dell'ordineIn tema di liquidazione degli onorari di avvocato e dei diritti di procuratore, l'esibizione del parere del Consiglio dell'ordine è necessaria allorché la parte domandi la liquidazione degli onorari in misura superiore al massimo della tabella; pertanto per il criterio della causalità applicabile in materia di spese processuali, il rimborso della tassa corrisposta per detto parere e i diritti di procuratore relativi, vanno attribuiti solo ove il giudice riconosca giustificato il superamento dei massimi tabellari, con la conseguenza, in caso contrario, che la spesa inerente alla richiesta del parere in questione non può essere accollata alla controparte, che a essa non ha dato causa. Corte di Cassazione n. 839 del 10 febbraio 1986

Stampa