Parere congruità del Consiglio - tassa di opinamento

29/10/1992 Parere del Consiglio - tassa di opinamento Il parere espresso dal Consiglio dell'ordine degli avvocati e procuratori sulla liquidazione degli onorari, a norma dell'art. 14 lett. D), R.D.L. 27 novembre 1933 n. 1578, non si esaurisce in una mera certificazione della rispondenza del credito esposto alla tariffa professionale, ma implica il potere di valutare la congruità del quantum richiesto, in relazione alla consistenza dell'opera prestata, e, quindi, ove tale valutazione sia stata effettuata, legittima l'applicazione a carico dell'istante della cosiddetta tassa di opinamento , quale corrispettivo dalla valutazione medesima. Corte di Cassazione, Sez. III, n. 1765 del 29 ottobre 1992

Stampa