valore onorari e i diritti di procuratore

Determinazione valore Per gli onorari e i diritti di procuratore non esiste nella tariffa professionale alcuna distinzione, a differenza di quanto stabilito per gli onorari di avvocato, in relazione alla diversità dell'organo giurisdizionale davanti al quale la causa sia stata trattata, tal che, ai fini della individuazione del pertinente coefficiente di aumento di quelle spettanze il valore economico della causa deve essere stabilito secondo le norme del c.p.c., alle quali l'art. 6 della tariffa ex D.M. 31 ottobre 1985 rinvia, e non già secondo il limite massimo fissato dalla legge alla competenza per valore dell'organo giurisdizionale adito. Corte di Cassazione, Sez. III, n. 6936 del 23 giugno 1993

Stampa Email

eBook - manuali

valore onorari e i diritti di procuratore - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

valore onorari e i diritti di procuratore - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati