Decisioni Consiglio - notifica

30/09/1995 1-Decisioni Consiglio - notifica 2-Riabilitazione - Condanna penale 1- Il termine di quindici giorni fissato dall'articolo 50 r.d.l. 27 novembre 1933, n. 1578, per la notificazione delle decisioni del Consiglio dell'ordine ha carattere ordinatorio e la sua inosservanza non determina la nullità della decisione stessa. 2-La riabilitazione, nel caso di condanna penale, costituisce condizione necessaria ma non sufficiente per l'iscrizione del professionista nell'a albo tenuto dal Consiglio dell'ordine. È necessario, quindi, valutare complessivamente i fatti che hanno determinato le condanne penali in precedenza intervenute (nel caso di specie il Consiglio Nazionale Forense ha favorevolmente considerato la giovanissima età del condannato, il decorso di un periodo di quindici anni dai fatti delittuosi, l'ottima condotta successiva del ricorrente). (C.N.F. 30 SETTEMBRE 1995, N. 88 - Pres. CAGNANI - Rel. GAZZARA - P.M. FEDELI (conf.) - (Accoglie ricorso avverso decisione del C.d.O. di Roma del 7 ottobre 1993).

Stampa