• AVVOCATI
  • Avvocati (decisioni, pareri, C.N.F.)
  • L’azione contro il cliente per il pagamento del compenso professionale presuppone la rinuncia al mandato - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 29 novembre 2018, n. 164

L’azione contro il cliente per il pagamento del compenso professionale presuppone la rinuncia al mandato - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 29 novembre 2018, n. 164

L’azione contro il cliente per il pagamento del compenso professionale presuppone la rinuncia al mandato - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 29 novembre 2018, n. 164

Vìola l’art. 34 cdf (già art. 46 codice previgente) l’avvocato che agisca contro l’assistito per il recupero di un proprio credito professionale, senza avere previamente rinunciato al mandato (Nel caso di specie trattavasi di una procedura di pignoramento presso terzi).

Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 29 novembre 2018, n. 164

ncdf_34

Stampa Email

eBook - manuali

L’azione contro il cliente per il pagamento del compenso professionale presuppone la rinuncia al mandato - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 29 novembre 2018, n. 164 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

L’azione contro il cliente per il pagamento del compenso professionale presuppone la rinuncia al mandato - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 29 novembre 2018, n. 164 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati