Divieto di attività senza titolo – Illecito deontologico –Consiglio Nazionale Forense, decisione del 28 ottobre 1988, n. 57

Divieto di attività senza titolo – Illecito deontologico –Consiglio Nazionale Forense, decisione del 28 ottobre 1988, n. 57

Circostanze attenuanti – Censura. Il professionista, che pur non essendo abilitato al patrocinio, in quanto semplice praticante procuratore, proceda ugualmente a compiere attività difensiva preclusa, compromette con tale comportamento gli interessi del cliente e la dignità e correttezza proprie della classe forense.

Il Consiglio nazionale forense, in considerazione dell’inesperienza del giovane professionista, della sua buona fede e del leale comportamento tenuto nel corso del giudizio disciplinare, ha ritenuto congruo applicare la sola sanzione della censura. (Accoglie parzialmente ricorso contro decisione Consiglio Ordine Roma, 16 luglio 1987).

Consiglio Nazionale Forense, decisione del 28 ottobre 1988, n. 57

Stampa Email

eBook - manuali

Divieto di attività senza titolo – Illecito deontologico –Consiglio Nazionale Forense, decisione del 28 ottobre 1988, n. 57 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Divieto di attività senza titolo – Illecito deontologico –Consiglio Nazionale Forense, decisione del 28 ottobre 1988, n. 57 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati