Iscrizione all’albo - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 1° dicembre 2017, n. 196 - Foroeuropeo logo Iscrizione all’albo - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 1° dicembre 2017, n. 196 - Foroeuropeo foro_rivista

423 visitatori e nessun utente online

Iscrizione all’albo - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 1° dicembre 2017, n. 196

Escluso il diritto a mantenere l’iscrizione all’albo effettuata in difetto dei presupposti di Legge

La cancellazione in autotutela dell’eventuale iscrizione all’albo professionale erroneamente effettuata può intervenire in ogni tempo, in forza del principio di legalità, non sussistendo per converso alcun diritto acquisito del professionista a mantenere l’iscrizione stessa

(Nel caso di specie, il COA di appartenenza aveva provveduto alla cancellazione dopo aver appreso che il professionista risultava aver ottenuto il titolo di Avocat da soggetto non legittimato in Romania al rilascio dell’abilitazione all’esercizio della professione legale).

Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 1° dicembre 2017, n. 196

 

Stampa Email

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati