IN EVIDENZA

cameramen 2video evento del 29.11.2022 h. 13.30  - Focus su alcuni argomenti previsti nell’ordinamento professionale forense (L. 247/2012). Relatori: Avv. Isabella Maria Stoppani - Avvocato del Foro di Roma - Consigliere Nazionale Forense - Avv. Carlo Testa - Già Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Roma Convegno in videoconferenza di gruppo a distanza -  Accreditato dal Consiglio Nazionale Forense - 3 crediti formativi di cui 2 c.f. validi nelle materie obbligatorie (deontologia). registrazione partecipanti. . . . leggi tutto

Ministero della giustizia - Decreto 28 aprile 2021 Proroga del termine di cui al decreto 13 aprile 2021, recante: «Nuove modalità e procedure per lo svolgimento dell'esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione forense - Sessione 2020.». (21A02611) - termine: entro venerdì 30 aprile alle ore12

 IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA

 Visto il decreto-legge 13 marzo 2021, n. 31, recante «misure urgenti in materia di svolgimento dell'esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione di avvocato durante l'emergenza epidemiologica da COVID-19», convertito, con modificazioni, dalla legge 15 aprile 2021, n. 50;

 Visto il decreto del Ministro della giustizia 13 aprile 2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - Serie generale n. 89 del 14 aprile 2021, che disciplina le nuove modalità e procedure per lo svolgimento dell'esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione forense - sessione 2020;

 Visto, in particolare, l'art. 6 del suddetto decreto ministeriale, che prevede che ciascun candidato iscritto debba esprimere l'opzione per le materie di esame prescelte per la prima e per la seconda prova orale entro il termine di dieci giorni dalla data di pubblicazione del decreto;

 Considerato che alcuni candidati hanno segnalato di non avere effettuato in maniera corretta la suddetta opzione e tenuto conto della novità della procedura, della ristrettezza dei termini assegnati e dell'attuale stato di emergenza epidemiologica;

 Ritenuta la necessità di consentire a tutti i candidati che ne abbiano interesse di esprimere l'opzione per le materie di esame prescelte per la prima e per la seconda prova orale nel piu' breve tempo possibile al fine di consentire le operazioni di cui all'art. 2, comma 4 dello stesso decreto ministeriale;

 Decreta:

 Art. 1 Proroga di termine

 1. Il termine di cui all'art. 6, comma 2, del decreto del Ministro della giustizia 13 aprile 2021 e' prorogato alle ore 12.00 del 30 aprile 2021.

 Il presente decreto e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana

 Roma, 28 aprile 2021  

 La Ministra: Cartabia

Esami avvocato, prorogati i termini per la scelta delle materie 

28 Aprile 2021 di Loredana Caponio

Prorogati i termini per permettere la partecipazione all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione forense – sessione 2020, rinviata per la pandemia – per quanti, già iscritti, non hanno completato l’adesione entro la scadenza del 24 aprile.

La Ministra della Giustizia, Marta Cartabia, ha firmato un decreto ministeriale, con cui si consente a questi candidati di poter effettuare – entro venerdì 30 aprile alle ore 12 – la scelta delle materie per la prima e seconda prova orale, condizione necessaria al completamento della procedura di iscrizione. L’opzione dovrà essere espressa sulla piattaforma online dedicata.

Dei quasi 26.000 candidati, 22.089 hanno già effettuato la scelta delle materie; 204 hanno invece espressamente rinunciato a sostenere la prova, mentre 3.608 praticanti, già iscritti, non hanno per ora espresso alcuna opzione. A questi ultimi, vista l’eccezionalità della situazione pandemica, i tempi ristretti delle procedure e i cambiamenti introdotti in questa sessione, viene ora data una nuova e ultima finestra per confermare la partecipazione all’esame.

Resta confermata la data di inizio della prima prova orale, già indicata nel 20 maggio.

Sono inoltre disponibili i dati sulle preferenze espresse dagli aspiranti avvocati sulla materia scelta per la prima prova orale, sostitutiva degli scritti. La maggior parte dei candidati opta per il diritto civile (11.972); a seguire, diritto penale (9.416) e diritto amministrativo (701). Dati, rilevati per la prima volta, indicativi delle preferenze degli aspiranti avvocati.

Corte di Cassazione News
ultime massime per materia

♦ MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA: