foroeuropeo.it

L’illecito deontologico può essere “consumato” o “tentato”

Print Friendly, PDF & Email

Consiglio Nazionale Forense (pres. f.f. Melogli, rel. Corona), sentenza n. 180 del 25 ottobre 2021

 

In ambito disciplinare non è necessaria la consumazione dell’illecito, essendo infatti sufficiente anche il tentativo, giacché la potenzialità della condotta è idonea e sufficiente a configurare l’illecito deontologicamente rilevante (Nel caso di specie, l’incolpato aveva eccepito che non tutti i comportamenti richiesti mediante corruzione erano poi stati effettivamente tenuti dal corrotto).

Consiglio Nazionale Forense (pres. f.f. Melogli, rel. Corona), sentenza n. 180 del 25 ottobre 2021

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile