foroeuropeo.it

Compenso professionale - Consiglio Nazionale Forense, sentenza n. 146 del 6 dicembre 2019

Print Friendly, PDF & Email

Illecito indurre il cliente a firmare riconoscimenti di debiti inesistenti

Costituisce illecito disciplinare il comportamento dell’avvocato che induca il proprio assistito a sottoscrivere per accettazione un preventivo che stabilisca il compenso professionale a prescindere dall’effettiva attività svolta, all’uopo facendosi peraltro rilasciare un titolo di credito a garanzia per l’intero importo.

Consiglio Nazionale Forense, sentenza n. 146 del 6 dicembre 2019

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile