• Giurisprudenza
  • E’ contraddittorio valutare negativamente una condotta non rilevante disciplinarmente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 10 aprile 2013, n. 61

E’ contraddittorio valutare negativamente una condotta non rilevante disciplinarmente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 10 aprile 2013, n. 61

E’ contraddittorio valutare negativamente una condotta non rilevante disciplinarmente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 10 aprile 2013, n. 61

E’ contraddittoria e deve essere conseguentemente riformata la decisione del Consiglio locale, la quale, dopo aver ritenuto (in adesione al più recente orientamento) che non costituisce illecito disciplinare ai sensi dell’art. 24 c.d.f. la mancata risposta dell’avvocato alla richiesta di fornire chiarimenti e notizie in relazione ad un esposto disciplinare, tenga tuttavia conto di “detto comportamento” quale elemento di valutazione negativo in ordine all’illecito deontologico di cui all’esposto stesso (In applicazione del principio di cui in massima, il CNF ha ridotto la sanzione, da censura ad avvertimento).

Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 10 aprile 2013, n. 61

Stampa Email

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati