• Giurisprudenza
  • Compensi eccessivi: la parcella predisposta dal collaboratore di studio - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 7 marzo 2016, n. 44

Compensi eccessivi: la parcella predisposta dal collaboratore di studio - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 7 marzo 2016, n. 44

Compensi eccessivi: la parcella predisposta dal collaboratore di studio - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 7 marzo 2016, n. 44

Vìola l’art. 29 ncdf (già art. 43 cdf) l’avvocato che pretenda un compenso manifestamente sproporzionato ed ingiustificato in relazione alla qualità ed alla quantità dell’attività in concreto svolta, a nulla rilevando l’eventuale assenza di dolo, essendo sufficiente a fondare la responsabilità disciplinare la mera volontarietà e consapevolezza della condotta (Nel caso di specie, l’incolpato aveva sostenuto che la parcella, dallo stesso pure sottoscritta, fosse stata redatta da un collaboratore di studio, senza peraltro allegare una incolpevole svista ovvero un proprio comportamento omissivo concretizzatosi in una mancata incolpevole verifica).

Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 7 marzo 2016, n. 44

Stampa Email

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati