Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - cessazione - chiusura del fallimento – Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 5618 del 28/02/2020 (Rv. 657034 - 01)

Print Friendly, PDF & Email

Fallimento - Dichiarazione di fallimento anteriore alla modifica dell'art_ 117 l. fall. - Creditori irreperibili - Somme depositate - Diritto ad ulteriore riparto tra i restanti creditori - Esclusione - Fondamento.

Nel caso di dichiarazione di fallimento anteriore all'entrata in vigore dell'art_ 117, comma 5, l.fall. nella formulazione introdotta dall'art_ 107 del d.lgs. n. 5 del 2006, le somme rimaste a disposizione dei creditori irreperibili secondo le forme dei depositi giudiziari non sono suscettibili, trascorso un certo tempo senza che siano state riscosse, di ulteriore riparto fra gli altri creditori concorsuali, in quanto il loro deposito presso l'istituto di credito designato equivale a distribuzione, sicchè, da detto momento, esse fuoriescono dalla massa attiva fallimentare e sono sottratte alla disponibilità degli organi concorsuali.

Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 5618 del 28/02/2020 (Rv. 657034 - 01)

Riferimenti normativi: Dlgs_14_2019_art_232

FALLIMENTO ED ALTRE PROCEDURE CONCORSUALI

FALLIMENTO

CESSAZIONE  

 

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile