Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento – Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 4026 del 12/07/1979

Print Friendly, PDF & Email

Apertura (dichiarazione) di fallimento - imprese soggette - imprenditore defunto - separazione dei beni ottenuta dai creditori - inefficacia - socio illimitatamente responsabile di una società fallita - estensione.*

La regola contenuta nel terzo comma dell'art 11 legge fallimentare secondo cui con la dichiarazione di fallimento cessano di diritto gli effetti della separazione dei beni ottenuta dai creditori del defunto a norma del codice civile - ha portata generale e vale sia nel fallimento dell'imprenditore individuale, sia nel fallimento del socio illimitatamente responsabile di una società fallita.*

Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 4026 del 12/07/1979

 

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile