fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - apertura (dichiarazione) di fallimento - sentenza dichiarativa - opposizione - in genere - corte di cassazione, sez. 1, sentenza n. 17098 del 10/07/2013

Print Friendly, PDF & Email

Dichiarazione di fallimento di società o del socio illimitatamente responsabile - Giudizio di opposizione - Contestazione da parte del socio dei presupposti del fallimento della società - Ammissibilità - Esclusione - Fondamento - Contestazione delle condizioni che attengono alla propria personale fallibilità - Ammissibilità. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 17098 del 10/07/2013


Nel procedimento di opposizione alla dichiarazione di fallimento proposto dal socio illimitatamente responsabile, dichiarato fallito ai sensi dell'art. 147 della legge fall., questi non è legittimato a contestare il fondamento della dichiarazione di fallimento della società, in relazione al quale la sentenza dichiarativa di fallimento fa stato "erga omnes", e quindi anche nei confronti dei soci, attuali e precedenti se fallibili; la sua opposizione può avere, dunque, ad oggetto solo le condizioni che attengono alla sussistenza del vincolo sociale, e, quindi, alla sua personale fallibilità.
Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 17098 del 10/07/2013

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile