Fallimento - Apertura - Stato di insolvenza

Print Friendly, PDF & Email

21/10/2012  Criteri di accertamento - Valutazione complessiva di attività e passività dell'imprenditore - Necessità -Fattispecie. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 9253 del 07/06/2012

Fallimento - Apertura - Stato di insolvenza
Criteri di accertamento - Valutazione complessiva di attività e passività dell'imprenditore - Necessità - Fattispecie. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 9253 del 07/06/2012
Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 9253 del 07/06/2012

Lo stato di insolvenza dell'imprenditore commerciale deve essere accertato, ai fini della dichiarazione di fallimento, attraverso una valutazione globale, sia quantitativa che qualitativa, dei suoi debiti e dei suoi crediti ed a prescindere dalle cause che l'hanno determinato. (In applicazione di questo principio, la S.C. ha ritenuto corretta la decisione di merito, la quale, nel dichiarare il fallimento, ha ritenuto irrilevante che l'attività imprenditoriale fosse stata ridimensionata dall'assoggettamento ad un sequestro, disposto illegittimamente dall'autorità giudiziaria).

Riferimenti normativi: Regio Decr. 16/03/1942 num. 267 art. 5

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile