Fallimento - Azione revocatoria fallimentare sugli atti pregiudizievoli ai creditori - Cass. n. 12545/2012

Print Friendly, PDF & Email


Fallimento - Azione revocatoria fallimentare sugli atti pregiudizievoli ai creditori
Atti a titolo oneroso - Pagamenti e garanzie - Ragioni dei creditori - Soddisfacimento mediante procedure esecutive individuali - Conseguenze. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 12545 del 19/07/2012


Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 12545 del 19/07/2012

Nella ipotesi di soddisfacimento delle ragioni dei creditori mediante procedure esecutive individuali gli atti soggetti a revocatoria ex art. 67 legge fall., in quanto compiuti entro l'anno anteriore alla dichiarazione di fallimento del debitore esecutato, non sono i provvedimenti del giudice dell'esecuzione (nella specie, assegnazione di un credito vantato dal fallito presso terzi), bensì i soli, successivi (e distinti) atti di pagamento coattivo in tal modo ottenuti.

Revocatoria

ordinaria

pauliana

azione

corte

cassazione

12545 

2012

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile