Fallimento ed altre procedure concorsuali - fallimento - passività fallimentari (accertamento del passivo) - opposizione allo stato passivo Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 9904 del 24/04/2007

Print Friendly, PDF & Email

Opposizione allo stato passivo- Proposizione di domande riconvenzionali - Ammissibilità - Limiti - Fattispecie. 

Nel procedimento di opposizione allo stato passivo, in cui sono preminenti le esigenze di celerità nello svolgimento del giudizio, non sono ammissibili domande riconvenzionali che siano solo genericamente o indirettamente ricollegabili al rapporto sul quale il creditore ha fondato la propria richiesta di insinuazione al passivo, e non invece rigorosamente dipendenti dal medesimo fatto dal quale trae origine detta pretesa creditoria (fattispecie di opposizione allo stato passivo avente ad oggetto il riconoscimento del credito fondato sulla penale contrattualmente pattuita e la domanda di compensazione di tale credito con il debito per il saldo prezzo dovuto dall'opponente; in tale giudizio, è stata ritenuta ammissibile la domanda riconvenzionale diretta al pagamento del saldo prezzo, fondato sull'insussistenza del credito insinuato e dei presupposti per la compensazione, atteso che entrambe le pretese traggono origine dal medesimo rapporto e dal medesimo fatto della cognizione il giudice è già investito per effetto della proposizione della domanda principale).

Corte di Cassazione Sez. 1, Sentenza n. 9904 del 24/04/2007

 

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile