fallimento - effetti - sugli atti pregiudizievoli ai creditori - azione revocatoria fallimentare - atti a titolo oneroso, pagamenti e garanzie - Cass. n. 15605/2014

Print Friendly, PDF & Email

Sconto di titoli cambiari con accredito del netto ricavo sul conto corrente - Revocabilità delle relative rimesse - Funzione solutoria - Necessità - Verifica - Criterio del saldo disponibile - Determinazione di quest'ultimo in tale tipologia di operazione. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 15605 del 09/07/2014

Le rimesse sul conto corrente dell'imprenditore successivamente fallito sono legittimamente revocabili, ai sensi dell'art. 67 della legge fall., quando il conto stesso risulti "scoperto" secondo il criterio del "saldo disponibile", da determinarsi in ragione delle epoche di effettiva esecuzione di incassi ed erogazioni da parte della banca. Ne consegue che, in presenza di operazioni di sconto di titoli cambiari con accredito del netto ricavo sul conto corrente, tale saldo va determinato considerando che il cliente acquista l'immediata disponibilità del denaro, accreditato sul conto corrente a fronte della cessione del credito verso terzi, e che l'eventuale mancato buon fine del titolo opera come condizione risolutiva del contratto.

Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 15605 del 09/07/2014

Revocatoria

ordinaria

pauliana

azione

corte

cassazione

15605 

2014

 

Accedi

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO

Menu Offcanvas Mobile