foroeuropeo.it

giudizio civile e penale (rapporto) - cosa giudicata penale - autorità in altri giudizi civili o amministrativi - in genere – Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 24475 del 18/11/2014

Print Friendly, PDF & Email

Sentenza penale di non luogo a procedere per concessione del perdono giudiziale - Efficacia di giudicato in sede civile fuori dai casi di cui agli artt. 651 e 652 cod. proc. pen. - Esclusione - Apprezzamento delle risultanze istruttorie emerse in sede penale - Ammissibilità. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 24475 del 18/11/2014

La sentenza penale di non luogo a procedere per concessione del perdono giudiziale nei confronti di imputato minorenne non ha efficacia di giudicato nel giudizio civile risarcitorio, perché esula dalle ipotesi previste negli artt. 651 e 652 cod. proc. pen., non suscettibili di applicazione analogica per il loro contenuto derogatorio del principio di autonomia e separazione tra giudizio penale e civile. Ne consegue che il giudizio civile deve interamente ed autonomamente rivalutare il fatto in contestazione, sebbene, nel rispetto del contraddittorio, possa tener conto di tutti gli elementi di prova acquisiti in sede penale, al fine di ritenere provato il nesso causale fra la condotta del minore e la lesione subita dall'attore.

Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 24475 del 18/11/2014

 

Manuali giuridici multimediali - Corsi online preparazione concorsi

copertina parametri 2018

procedura penale

amministrativo

procedura penale

procedura civile

MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA:

Menu Offcanvas Mobile