Appalto (contratto di) - rovina e difetti di cose immobili (responsabilita' del costruttore) – Cass. n. 777/2020

Print Friendly, PDF & Email

Costruzione realizzata con mezzi e manodopera altrui -Responsabilità ex art. 1669 c.c. - Applicabilità - Condizioni.

CONTRATTO DI APPALTO

ROVINA E DIFETTI DI COSE IMMOBILI

L'art. 1669 c.c. trova applicazione, oltre che nei casi in cui il venditore abbia provveduto alla costruzione con propria gestione di uomini e mezzi, anche nelle ipotesi in cui, pur avendo utilizzato l'opera di soggetti estranei, la costruzione sia, comunque, a lui riferibile in tutto o in parte per avere ad essa partecipato in posizione di autonomia decisionale, mantenendo il potere di coordinare lo svolgimento dell'altrui attività o di impartire direttive o di sorveglianza, sempre che la rovina o i difetti dell'opera siano riconducibili all'attività da lui riservatasi.

Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 777 del 16/01/2020 (Rv. 656833 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1669

 corte

cassazione

777

2020

 

Accedi

Online ora

391 visitatori e 12 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile