Consegna del piego a persona diversa dal destinatario dell'atto - Spedizione della lettera raccomandata - Attestazione - Omissione - Nullità della notificazione - Configurabilità.

In tema di notificazione a mezzo posta, in caso di consegna del piego a persona diversa dal destinatario dell'atto, l'omessa attestazione della spedizione della lettera raccomandata prevista dall'art. 7, quinto comma, della legge 20 novembre 1982, n. 890, aggiunto dall'art. 36, comma 2-quater, del d.l. 31 dicembre 2007, n. 248, convertito nella legge 28 febbraio 2008, n. 31, costituisce non una mera irregolarità, ma un vizio dell'attività dell'agente postale che determina, fatti salvi gli effetti della consegna dell'atto all'ufficiale giudiziario, la nullità della notificazione nei riguardi del destinatario.

Corte di Cassazione Sez Sez. 5, Ordinanza interlocutoria n. 1366 del 25/01/2010

♦ MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA: