foroeuropeo.it

Intermediazione finanziaria - Cass. n. 18122/2020

Print Friendly, PDF & Email

Contratti di borsa - Intermediazione finanziaria - Dichiarazione dell'investitore resa su modulo prestampato dalla banca - Consapevolezza della rischiosità di un investimento finanziario - Confessione - Esclusione - Ragioni.

INTERMEDIAZIONE FINANZIARIA

INFORMAZIONE

MODULO PRESTAMPATO

In tema di intermediazione finanziaria, la dichiarazione resa dal cliente su modulo sottoscritto predisposto dall'intermediario, in ordine alla propria consapevolezza, conseguente alle informazioni ricevute, della rischiosità dell'investimento suggerito dal medesimo intermediario e della inadeguatezza dello stesso rispetto al suo profilo d'investitore, non costituisce dichiarazione confessoria, in quanto è rivolta alla formulazione di un giudizio e non all'affermazione di scienza e verità di un fatto obiettivo.

Corte di Cassazione, Sez. 1, Ordinanza n. 18122 del 31/08/2020 (Rv. 658609 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2730, Cod_Civ_art_2735

corte

cassazione

18122

2020


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile