Tribunali delle acque pubbliche - competenza e giurisdizione

Print Friendly, PDF & Email

Acque - tribunali delle acque pubbliche - competenza e giurisdizione - Provvedimento regionale di determinazione del canone di concessione di acque pubbliche - Illegittimità - Giurisdizione - Tribunale Superiore Acque Pubbliche - Decreti interministeriali ex art. 154, comma 3, d.lgs. n. 152 del 2006 - Carenza - Irrilevanza.

Il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, quale giudice amministrativo in unico grado, ha la giurisdizione sulle controversie relative all'impugnazione del provvedimento dell'amministrazione regionale che abbia determinato il canone di concessione per le grandi derivazioni di acque pubbliche, ai sensi dell'art. 154 del d.lgs. n. 152 del 2006, che riserva alle regioni ampia discrezionalità in relazione al territorio di competenza, pure in mancanza del decreto interministeriale previsto dal comma 3 del citato art. 154 del d.lgs. n. 152 del 2006, al quale spetta di determinare i "criteri generali" cui le regioni devono attenersi.

Corte Cassazione, Sez. U, Ordinanza n. 18827 del 12/07/2019 (Rv. 654418 - 02)

Accedi

Online ora

472 visitatori e 22 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile